A Paratissima 2015 – “Cross the border” …profanando i confini

“profaNazione di confini” (Groshgrup, 2015)
 
Ci chiamano clandestini,
ci considerano alieni…
eppure siamo semplicemente dei migranti,
comuni esseri umani…
 
Le nostre storie sono facili da comprendere e da decodificare:
basta solo smettere di fingere di essere ciechi,
basta aver voglia di ascoltare, di aprirsi, di conoscere,
talvolta (come ora) basta un semplice click
 
Da che mondo è mondo la gente si sposta alla ricerca di una vita migliore…
anche a noi è toccato questo difficile destino…
Però oggi non solo è considerato reato varcare i confini senza permesso,
ma persino vivere, sopravvivere…
 
Per noi tutto è cominciato laggiù,
tanti anni fa,
al confine tra l’Albania e la Macedonia,
sotto il monte Korab, il più alto di tutti…
 
Una volta le frontiere erano inviolabili, accerchiate da temibili bunker…
facevano paura…
Ora invece fanno molta più paura la miseria, la mancanza di lavoro e di futuro per se stessi e per le proprie famiglie… fanno paura le guerre…
 
Ma nulla ci può fermare

Lascia un Commento

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>